Cerca
  • Jacopo

Reading in the Quarantine/Quarantene e letture

Aggiornamento: 10 mar 2020

Hi Everybody!


Sorry for the hiatus, but Italy's right now... very confusing. We're dealing with paranoia and carelessness at the same time, psychosis and YOLO, requests for strong reactions and people finding ways to avoid the same restriction they invoked.


Essentially, we live in a country with people hoarding surgical masks who lower said masks so they can sneeze better.


I'm currently confined at home, with small trips to the Basement (I think it's gonna be... D's Dungeon, but the name might change) to work strictly alone. I spend my days studying, reading, playing games and wondering how Italy will react being one big quarantine zone.


In the meanwhile, sorry to all the non-Italian speaking readers, I decided to start something in this quarantine. Every night I can, I'll publish a small video (with very low production) reading something: plays, novels, short stories... it's just a way for me to stay in shape (since I can't do my job otherwise) and to give something of value, something different from the alarmism and lurid titles in the Italian newspapers and TV.

You'll find it at the bottom of the page.


Hope you'll enjoy.


Be careful, be healthy, keep at least a yard from others, wash your hands and face!

 

Ciao a tutti!


Scusate lo iato, ma l'Italia in questo momento è... molto confusa. Abbiamo a che fare con paranoia e disattenzione allo stesso tempo, psicosi e YOLO, richieste di reazioni forti e persone che trovano modi per evitare le restrizioni che hanno invocato.


Essenzialmente, viviamo in un paese con persone che accumulano mascherine chirurgiche e che abbassano la mascherina che portano per starnutire meglio.


Al momento sono confinato a casa, anche se faccio piccoli viaggi nella Cantina (penso che sarà... D's Dungeon, ma il nome potrebbe ancora cambiare) per lavorare (rigorosamente da solo). Trascorro le mie giornate studiando, leggendo, giocando e chiedendomi come l'Italia reagirà diventando una grande zona di quarantena.


Nel frattempo, ho deciso di iniziare qualcosa in questa quarantena. Ogni sera in cui mi sarà possibile, pubblicherò un piccolo video (con produzione molto bassa) nel quale leggerò qualcosa: opere teatrali, romanzi, racconti ... è solo un modo per tenermi in forma (dato che altrimenti non potrei fare il mio lavoro) e per dare qualcosa di valore, qualcosa di diverso dall'allarmismo e dai titoli peggiori siano comparsi negli ultimi anni sui giornali e sulla TV italiani.


Spero lo apprezzerete.


State attenti, state sani, state a un metro, lavate faccia e mani!